Giovedì, 09 Luglio 2020

BUSINESS NEWS

 

Come eliminare i file che danno errore impossibile trovare l'elemento

Se non riuscite a cancellare file o cartelle in quanto questi vi danno un messaggio d’errore come quello nell’immagine sopra, ovvero “impossibile trovare l’elemento“, ecco un metodo semplice che non richiede programmi, per eliminare questi fastidiosi file o cartelle.

Spesso questo problema può apparire con qualsiasi tipo di file, che siano immagini, file .zip, file .torrent o addirittura cartelle, che non riusciamo neanche a rinominare, quando questo succede sul desktop, il tutto diventa ancora più fastidioso in quanto è sempre alla nostra vista.

Prima di eliminare questi files incancellabili, dobbiamo spostare tutto il resto del contenuto della cartella dove si trovano questi file altrove.

Vi faccio un esempio, se il file da rimuovere si trova nella cartella Desktop, dovete spostare tutto quello che c’e’ nella cartella Desktop in un’altra cartella creata da voi, ovunque volete basta che non sia più nella cartella dove era prima o in una sottocartella,  perché l’operazione che andremo ad eseguire cancellerà la cartella con il file che fatichiamo ad eliminare.

Una volta spostato il contenuto dovete fare come nell’immagine sotto, ossia:

 
 
 
 
  • Cliccare sul pulsante Start di Windows (1).
  • Scrivere cmd (2) (questo per Windows 7), (per Xp) invece Cliccare su “Esegui” e poi scrivere cmd.
  • Cliccate su cmd (3).

apriamo prompt ms dos

Vi si aprirà una finestra di Prompt dei comandi, come indicato nell’immagine sotto.

Ora dovete posizionarvi nella cartella precedente a quella in cui si trova il file da cancellare, vi faccio un esempio, nel mio caso la cartella ha il seguente percorso (path):

C:UsersCridesktop>

per tornare indietro di una cartella dovrete scrivere:  “cd..” e premere invio;

in questo modo verrete portati al percorso:

C:UsersCri>

prompt dei comandi

Ora possiamo procedere alla cancellazione della cartella che contiene il file o i files che non riuscivamo a cancellare, nel mio caso nella cartella Desktop.

Per fare ciò non dovete altro che scrivere nel prompt dei comandi:

rd desktop /s (dove desktop è la cartella che ho utilizzato nell'esempio)

Confermare digitando “S” e premendo Invio.

Ora che abbiamo cancellato la cartella Desktop con i file all’interno, possiamo andare a ricrearla digitando il seguente comando:

md desktop

prompt dei comandi rd

e i file che prima non riuscivamo a cancellare che davano come messaggio “impossibile trovare l’elemento” saranno scomparsi.

Ora potete ricopiare quello che avevo precedentemente spostato nella cartella interessata!

 

fonte: http://www.giardiniblog.com/come-cancellare-eliminare-file-impossibile-trovare-elemento/

 

Se avete una fotocopiatrice sharp e volte installare windows 10, dopo l'installazione la sharp non funzionerà, bisogna scaricare il driver d'accapo dal sito della sharp, ma attenzione il driver giusto è quello con la denominazione SAPL

esempio per la sharp mx-2310  http://www.sharp.it/cps/rde/xchg/it/hs.xsl/-/html/dettagli-del-prodotto.htm?product=MX2310U

Il ransomware Tesla Crypt, uno dei "figli" del noto Cryptolocker è stato sconfitto. Il malware, che prende in ostaggio i file personali degli utenti (gli originali vengono rimossi ed i file cifrati assumono l'estensione .ecc) e chiede un riscatto in denaro per fornire la chiave privata per la decodifica, è stato oggetto di un'intensa attività di studio da parte di diverse società che si occupano di sicurezza informatica.

Oggi, il Talos Group di Cisco spiega di aver trovato una soluzione definitiva per decifrare i file bloccati da TeslaCrypt.
Per decodificare i file cifrati da Tesla Crypt basta scaricare questo file.

Per utilizzare il decrypter gratuito di Tesla Crypt, però, è indispensabile tenere presente che sul sistema infetto dal ransomware dovrà necessariamente essere ancora presente un file chiamato key.dat.
In tale file il ransomware Tesla Crypt conserva diverse informazioni usate per la codifica dei file ed essenziali per l'attività di decodifica. A beneficio dei lettori più esperti, la struttura del file key.dat è quella riassunta in tabella:

Decodificare i file cifrati dal ransomware Tesla Crypt


Il file key.dat viene memorizzato all'interno della cartella %appdata% di Windows. Nel caso in cui il file fosse stato eliminato, il recupero dei propri file cifrati non sarà possibile, almeno utilizzando il tool di Cisco (vedere più avanti).

 

 

Come spiegato nella pagina di supporto elaborata dal Talos Group di Cisco, l'opzione /keyfile consente di specificare il percorso del file key.dat mentre, ad esempio, /scanEntirePc consente di decodificare tutti i file .ecc memorizzati sul PC.

Come recuperare i file cifrati da Tesla Crypt (.ecc) se non si possiede più il file key.dat

Al momento non è dato sapere come i tecnici della società russa possano riuscirci, ma Dr. Web è in grado di decifrare i file codificati dai ransomware come Tesla Crypt partendo semplicemente da due documenti in formato DOC e/o XLS.
Dr. Web è in grado di recuperare i file bloccati da Tesla Crypt (così come da altri malware) senza informazioni aggiuntive quali, in questo caso, il contenuto del file key.dat.

Per sapere tutto su questa possibilità di recupero, offerta da Dr. Web, suggeriamo di fare riferimento all'articolo Cryptolocker e altri ransomware: come decodificare i file.

 

fonte: http://www.ilsoftware.it/articoli.asp?tag=Decodificare-i-file-cifrati-dal-ransomware-Tesla-Crypt_12160

se avete problemi di scia mouse su autocad 2015, bisogna disattivare l'acceleratore grafico tramite la riga di comando di autocad

ecco i passaggi:

 

per attivare la riga di comando premere ctrl+9

digitare CONFIG3D, all'apertura della finestra della configurazione 3d cliccare su off dell'accelerazione grafica e, come per magia, il difetto scomapre

Whats New

Releated News